Ragazze RIBELLATEVI! E dite tutte le parolacce che volete!

Premettendo che io sia contro le bestemmie, pur non potendo essere definita una credente, non capisco alcune frasi che spesso, nei miei se pur pochi 23 anni ho sentito dire frequentemente.

Prima fra tutte “Beh ma non si può sentire una ragazza che bestemmia..che sboccacciata!”, questa frase diciamo che può essere presa come riferimento di base, poi alla parola “bestemmia” si possono sostituire varie parole,  tra cui anche solo la più generica “parolacce”, ma poi ci sono signore (quelle che preferisco) che per redarguire un comportamento secondo loro inaccettabile, lo praticano esse stesse.

Beh ma non si può sentire una ragazza che dice <cazzo>..che sboccacciata!

Eh sì signori, che smacco alla società, una ragazza che dice parolacce, ma non solo pensate ci sono addirittura ragazze che rientrano tardi, che vestono scollate, e che magari rispondono male ai genitori.

Che vergogna.

Ma il problema vero è proprio non è chi si scaglia contro questi comportamenti, ma solo chi si scaglia contro il genere femminile che tiene questi comportamenti e non contro il genere maschile.

Parlo per esperienza, purtroppo, perché se io a 16 anni mi azzardavo a rientrare alle 23.35 invece che alle 23.30 se mi andava bene ce le beccavo il giorno dopo, altrimenti la sera stessa, invece il mio caro fratellino che ha appena compiuto i 17 anni può tornare alle 2 alle 3 e chi più ne ha più ne metta.

Poi da piccoli, quando magari io avevo 13 anni e mi iniziavano di rado ad uscire le prime parolacce, se mio fratello ogni tanto ne diceva una anche probabilmente senza saperne il significato; era colpa mia. Non era colpa dei miei che litigavano appena ne avevano la possibilità con le peggiori parolacce esistenti su questa terra, tutto condito da bestemmie varie. E nemmeno che le parolacce più comuni erano usate nell’intercalare normale del 50% dei dialoghi.

No, era colpa mia. Ma io, da chi le avevo imparate? Probabilmente seguendo questa logica, da me stessa medesima.

Un altro breve esempio in famiglia è mia madre, si è DOVUTA sposare a 21 anni e questo dice già tante cose.

No, non era solo amore. Era il divieto di uscire dopo cena, il divieto di uscire troppo il pomeriggio, di prendere poco la macchina, di essere sgridati per ogni cavolata, per ogni minuto di ritardo, anche forse per il solo fidanzarsi. Divieti che spettavano solo al genere femminile, perché mio zio fratello di mia madre e (stesso destino di mio fratello) 6 anni più piccolo, a 13 anni se non ricordo male gli è stato permesso di andare con un camionista fino in Spagna. Sì avete capito bene, in Spagna! Però mia madre doveva rientrare alle 20. A 21 anni.

Quindi dopo tutti questi aneddoti veniamo al punto cruciale, per quale cavolo (volevo scrivere una parolaccia, ma non posso, sono donna.) di motivo bisogna per forza essere così bigotti nei confronti del genere femminile, perché se un uomo dice le parolacce bisogna portagli rispetto se le dico io faccio schifo? Non ho lo stesso diritto di sfogarmi di un uomo?

E perché a me possono succedere tutte le disgrazie di questo mondo se esco dopo cena mentre a mio fratello no?

Se poi vogliamo andare a vedere, se facessi una relazione statistica, in tutti questi anni pur essendo più piccolo, mio fratello ha combinato il triplo dei guai che ho potuto combinare io, che penso non arrivino nemmeno a uno!

In fine posso solo dire ragazze, RIBELLATEVI. Siate sempre voi stesse e se non ve lo permettono, andatevene e combattete sempre per i vostri pensieri, anche i più insignificanti.

Ps.: questo post non vuole essere un incitamento alla maleducazione, perché io non lo sono affatto. Il mio pensiero è che porto rispetto a chi ne porta a me.

Pps.: per fortuna negli ultimi anni i miei genitori hanno capito che con me tanto la corda tirata non la possono tenere e visto che non gli ho mai creato problemi, sono libera di fare ciò che voglio senza troppi controlli ossessivi.

Se volete in un commento, ditemi cosa pensate voi di questo argomento, se mai foste arrivati fino in fondo a questo post! 

HoPersoUnKilo_di pazienza

Advertisements

L’amore è una cacca che non si fredda mai.

Voglio pensare solo alle cose più brutte di te, perché quelle belle, sono troppo belle.

Pensiero che viene dopo una telefonata con il tuo ex. Che ti racconta la sua splendida vita da single, con il suo splendido stipendio con il quale fa i suoi splendidi viaggi.

Ma non è per te, lui sta bene da solo, ma non è perché con te stava male, anzi! E non rinnega niente. Rifarebbe tutto, solo che single con i soldi a scopare a destra e a manca si sta meglio.

E come non capirlo? Cavolo se lo capisco, anche io starei bene al posto suo!

Che se ti fai mezzo mondo non mi importa, perché è giusto che ognuno soddisfi le proprie pulsioni, quelle normali di ogni essere umano, però se mi parli di una che forse forse proprio portartela solo a letto non vuoi, anche se non dovrebbe, un po’ di tristezza mi sale.

Allora solo non stai poi così bene? Allora forse non mi vuoi proprio così tanto con te?

Comunque la parte più triste è stato il mio silenzio dopo il tuo ” e tu che mi racconti?”

La mia vita fa così schifo, è così insulsa cosa vuoi che ti racconti?

Non vivo a Roma, in questo paese di merda si conosce poca gente, quindi non ho modo di fare tante conquiste come te, e se conosci qualcuno mentalità di paese assicurata. I soldi per i viaggi non li ho perché non ho lavoro, studio, per finta…

Quindi insomma niente così…era meglio non sentirsi, ma ormai è andata. E non è nemmeno tanto colpa tua.

Solo mia, di questa testa che non cambia e non fa cambiare la mia vita.

HoPersoUnKilo_di pensieri

Chissà se un giorno sarò io a diventare la metà.

Non mantengo mai niente…

Non finisco mai niente.

Lascio tutto in sospeso, sempre.

Ho un carattere di merda, questa è la verità, e credo che difficilmente cambierà se non con tante sedute di psicoterapia, che non mi posso permettere.

Non riesco nemmeno a scrivere con costanza uno stupido blog, figuriamoci se riesco ad avere una vita decente.

Non studio, non faccio la dieta, non esco quanto vorrei, non ho un lavoro.

E’ tutto non.

Sento che sto cadendo in un baratro sempre più profondo, non riesco più a rialzarmi, non ho voglia di combattere questa depressione dilagante.

Se poi ci si mette anche la situazione economica a peggiorare, i debiti in famiglia sempre più grandi e componenti della stessa che perdono il lavoro, non lo so…come faccio ad essere positiva?

Non riesco mai ad iniziare qualcosa e a portarla ad una conclusione positiva. Non so come si fa a sviluppare la forza di volontà…ma una cosa la so, vivere così fa schifo!

Poi insomma la gente che incontri nei posti più svariati non aiuta, e non aiuta nemmeno il fatto che le tue amiche qualcuno lo rimorchiano sempre, tu al massimo ti meriti un “ciao” di sfuggita.

E dopo questi ripetuti episodi mi vengono anche i dubbi sul mio carattere, che forse non è solo l’aspetto fisico, che effettivamente sono una brutta persona, ma non ci voglio credere..perché lo so che qualcosa di buono ce l’ho! 

So fare tante cose, ma tutte a metà. Non mi specializzo in niente, so cantare, ballare, fotografare…ma nessuna da dire sono bravissima in queste cose. Sempre nel mezzo, sempre mediocre.

Chissà se un giorno tutto questo cambierà…dipende solo da me e la vedo dura.

Chissà se un giorno sarò io a diventare la metà.

nonHoPersoUnKilo

Un kilo di amore.

Questa settimana non è andata bene come l’altra ovviamente.

Ho preso 4 etti perché non sono stata attenta come quella passata.

Voglio però vedere sempre le cose dal lato positivo, in due settimane ho perso 3.2 kg.

Voglio essere orgogliosa di me stessa.

Lo voglio perché me lo devo, perché probabilmente questa forza la trovo dal dolore, dal dolore che mi ha provocato la persona che mi ha lasciata, nemmeno un mese fa.

Dopo due anni combattuti con tutti noi stessi, una guerra contro la distanza, contro il tempo, contro la mancanza, contro il non avere una macchina, contro i mezzi che ci portavano via tante ore, contro le poche finanze.

Dopo due anni di sorrisi, di momenti indimenticabili, di sogni e progetti, di amore come non ho mai provato, di fiducia incommensurabile, di pianti, quelle ore vissute ogni minuto perché i minuti contavano come giorni. Perché avevamo il dovere di sfruttarli tutti al massimo.

Questa ultima settimana l’ho pensato tanto.

Chissà se mi pensi,

se un po’ ti manco,

se ogni tanto riguardi qualche foto,

se vorresti sapere come sto,

se chiedi ai tuoi amici qualcosa di me…

se anche tu ti chiedi le stesse cose.

Con tutti faccio quella forte, quella sempre col sorriso che va avanti e non si abbatte.

Quella che ha il suo futuro in mano, e si rialza a testa alta senza voltarsi mai.

Sì, in parte sono così. Una canzone diceva:

“Ma ti hanno detto mai 
Che devi amarti un po’ 
Puoi rallentare e poi 
Pensare un po’ più a te 
Che sicurezza mostri se 
I casini sai risolvere 
Ma i problemi tuoi 
Non li affronti proprio mai”

Infatti, risolvo i casini degli altri, ma i miei…

Speriamo che con il tempo tutti questi pensieri malinconici mi abbandonino, che riuscirò a pensare a lui senza essere triste ricordando i bei momenti passati insieme.

HoPersoUnKilo_DiAmore

Super male, sono una stupida!

Oggi super giornata NO!!!

Non so cosa mi sia successo, stamattina è andato tutto bene, anche perchè mi sono alzata presto e sono andata a fare ripetizioni a una ragazza di 33 anni che vuole prendere il diploma da privatista, tornata verso l’ora di pranzo preparo il minestrone….mangio e tutto ok.

Dopo pranzo inizio a sentire tantissima fame, allora mangio una mela, ma niente non è bastata, mi ripetevo “dai resisti, ce la puoi fare, se passi questo momento poi sarà più facile…”

Bè ovviamente ho ceduto, e sempre per colpa del fatto che stavo sola in casa senza nulla di particolare da fare (la noia mi uccide!).

Ho mangiato non vi dico cosa che è meglio! Ma veramente non mi sono regolata, tutto in 20 minuti.

Quando ho questi attacchi poi mi sento veramente uno straccio, vorrei con tutta me stessa tornare indietro per non poterlo rifare. Sono stata male tutto il pomeriggio, e pensavo continuamente al perchè l’ho fatto e a quanto sto meglio fisicamente e mentalmente quando invece mangio il giusto.

Ho avuto il mal di testa tutto il pomeriggio e tutt’ora, perchè quando mangio troppo poi mi scoppia la testa, bè troppo poco, mi sta bene.

Dopo cena andrò a lezione di salsa…così forse con un po’ di movimento limito i danni e mi sento un po’ meglio con me stessa.

Mi odio veramente tanto.

 

HoPersoUnKilo

Metà e metà!

Ciao a tutti!!

Posso dire con orgoglio che in una sola settimana di dieta ho perso 3.7 kg!!!

Sono felicissima, perchè vedere i risultati è bellissimo!

Oggi è stata una giornata fino alle 18 positiva, perchè poi a quell’ora tornata da 3 ore di lezione all’università, mi sono trovata per una mezz’ora a casa da sola, e non so perchè mi sono messa a mangiare le prime schifezze che mi sono capitate sotto mano. (Se vivessi da sola eviterei di tenere in casa determinate cose, ma non è giusto proibire ad altri membri della famiglia di cose che vorrebbero mangiare!!!)

Mi sono sentita malissimo dopo, come ogni volta, e mi chiedo il perché e penso che se tornassi indietro di qualche minuto non lo farei!

Devo controllarmi, e stare sola in casa non aiuta! 

Comunque poi mi sono rifatta, perchè ho fatto 3 ore intense di attività fisica, quindi mi sento un po’ più apposto con la coscienza!

E’ dura, ma devo farcela!!

I CAN DO IT!!!

HoPersoUnKilo

It’s a beautiful day!

Penso di aver perso quasi 3kg in una settimana, ma la risposta definitiva ce l’avrò domani.

Lunedì l’ho promosso a giorno della pesata ufficiale!:D

Comunque con questa bellissima giornata il pc non si merita tante attenzioni, meglio uscire con le amiche e sopratutto uscire di casa, lontano da tentazioni varie!

Sto proprio bene con me stessa, sono solo piccoli passi, ma insomma come si dice…

La parte migliore è il viaggio,  non la destinazione!! 😉

Buona domenica a tutti!

HoPersoUnKilo

Previous Older Entries

Se lo scrivi resta

diario di una ragazza comune, ottimista a modo suo

Perennementeadieta

Io ho un mio personale concetto di dieta: evito rigorosamente tutti i cibi che non mi piacciono (M. Kundera)

theinnertravel

Non serve un passaporto per attraversare la frontiera, se poi tutte le frontiere ce le portiamo dentro

Una webcam sempre accesa nella stanza di Calipso

Trent'anni e una vita che non vedo. Allora la metto a nudo, completamente, me stessa e la mia vita, in ogni suo piccolo, vergognoso, imperativo dettaglio, come se avessi una web cam sempre accesa puntata addosso. Svendermi per punirmi e per rivelarmi completamente al mondo, svelare le mie inadempienze come la laurea che non riesco a prendere e i kili da perdere, nella speranza che sia il mondo a vedere quel che io non vedo in me. Un esperimento che sarà accompagnato da foto e cronache dettagliate e che durerà un anno, il 2013 dei miei 30'anni. Se il mondo non vedrà niente neanche così, chiuderò tutto....

sourtude

I am large, I contain sourtude. A blog about media, music and life

So82

My blog.

Grimilde: 60kg di troppo

Specchio, specchio delle mie brame...

propriocomeaudrey

I believe in manicures. I believe in overdressing. I believe in primping at leisure and wearing lipstick. I believe in pink. I believe happy girls are the prettiest girls. I believe that tomorrow is another day, and... I believe in miracles.

Diario della dieta

PER QUELLI COME ME, CHE FANNO DIETE IMPOSSIBILI ... NON MOLLARE MAI!!

hopersounkilo

La mia storia, un kilo alla volta.